Come creare una strategia di link interni: guida pratica

  • Home
  • Blog
  • Come creare una strategia di link interni: guida pratica
link interni strategia

Consideriamo come oggetto della nostra ottimizzazione una pagina del dominio fittizio ilmiosito.it dedicata allo scrittore Marcel Proust. Immaginiamo che la pagina sia posizionata discretamente per la parola chiave principale [marcel proust] ma che ci sia ancora margine di ottimizzazione per migliorare il suo posizionamento tramite un incremento dei link interni verso la stessa.

Per prima cosa, onde individuare il numero di link interni della pagina in questione, faremo un crawl del sito con ScreamingFrog (o altro tool simile). Immaginando che la landing page su Marcel Proust abbia solo un paio di link interni possiamo affermare con una certa scioltezza che incrementare i link interni non sarebbe una cattiva idea…

Utilizzando uno dei cosiddetti advanced search commands di Google cerchiamo ora le pagine del sito la stringa di testo “Marcel Proust”, che potrà essere ovviamente  utilizzata più in là come anchor text dei link interni:

intext:marcel proust site:ilmiosito.it

Per fare in modo che Google visualizzi tutte le pagine indicizzate contenenti la keyword [marcel proust] andiamo a modificare settaggi del motore di ricerca affinché vengano mostrati 100 risultati invece dei soliti 10:

A questo punto, utilizzando il Google SERPs Extractor bookmarklet [per ottenerlo basta andare su questa pagina e seguire le istruzioni al punto 6] effettueremo lo scraping dei risultati del nostro sito contenenti la keyword.

Istruzioni per ottenere e attivare il Google SERPs Extractor bookmarklet.

Le pagine così ottenute saranno quelle da cui puntare i link interni verso la landing page sfruttando l’anchor esatto [marcel proust] in esse contenuto. Dobbiamo ora solo decidere se valga la pena creare un link interno su tutte le pagine oppure selezionare solo quelle che riteniamo possano dare una spinta maggiore. 

Nel caso in cui scegliessimo la seconda opzione, la selezione delle pagine “linkanti” può essere fatta in base ai backlinks di ciascuna pagina. Per creare un buon report dei backlinks solo delle pagine in questione (e non di tutte le URL del sito) vale la pena di utilizzare una Batch Analysis, funzionalità  presente ad esempio in Ahrefs. 

Non resta dunque che scegliere le pagine con la maggior quantità / qualità di backlink e creare i nostri link interni con anchor text [marcel proust] verso la landing page.

Si ringrazia Luciano Passavanti per i suggerimenti